Niente maggioranza: come sarebbe l’Italia con il Bersanellum

(Articolo per Il Fatto Quotidiano)

Di recente si è tornati a parlare di modifiche all’Italicum, la legge elettorale approvata nel 2015. Perché questa improvvisa voglia di cambiare una legge appena entrata in vigore (1° luglio) e che Renzi ha fortemente voluto? Come al solito, può essere utile guardare ai numeri per avere una risposta.
Continua a leggere

Renzi si gioca tutto sull’affluenza: se cresce, sale il sì

(Articolo per Il Fatto Quotidiano)

Le elezioni amministrative sono ormai alle spalle, ma hanno lasciato il segno: ne sono usciti nettamente indeboliti Matteo Renzi e il Pd, identificati dalla maggioranza degli italiani come i principali sconfitti alle urne. Mentre sembrano aver ricevuto una “spinta” notevole i partiti all’opposizione, a cominciare dal Movimento 5 Stelle, che secondo i sondaggi ha ormai raggiunto (e, secondo alcuni, superato) i dem nelle intenzioni di voto anche al primo turno.
Continua a leggere

Amministrative 2016: la Supermedia dei sondaggi

Da domani scatta il black-out sui sondaggi: per tutti i 15 giorni che ci separeranno dalle elezioni amministrative non sarà più possibile, per legge, diffondere sondaggi elettorali. Per questo motivo, molti quotidiani nazionali (Repubblica, Messaggero, Sole 24 Ore) ne hanno approfittato per pubblicare oggi dei sondaggi sulla situazione politica, sia nazionale sia relativa ai comuni. Continua a leggere

Un anno di Jobs Act: solo l’8% degli italiani crede che funzioni

(Articolo per Il Fatto Quotidiano – scritto con Andrea Piazza)

Il Primo maggio, festa dei lavoratori, è un’ottima occasione per riflettere sul ruolo del lavoro nella società. Non tutto il lavoro – e non tutti i lavori – sono uguali. I diversi tipi di lavoratori (dipendenti o autonomi, operai o professionisti) hanno referenti politici diversi.
Continua a leggere

Manovre di (in)stabilità

Puntata di Omnibus del 16 ottobre. Come altre volte, sono stato invitato a intervenire (in collegamento da Napoli) per illustrare un po’ di sondaggi che potessero dare un contributo al dibattito in studio. Stavolta i protagonisti del dibattito moderato da Gaia Tortora erano Daniela Santanché (Forza Italia), Arturo Scotto (Sel), Matteo Ricci (Pd), l’economista Alessandro De Nicola e il giornalista Alessandro Barbera (La Stampa). Continua a leggere