La “luna di miele” di Macron è davvero finita?

Qualche giorno fa sualla stampa italiana ha avuto molto risalto la notizia che la popolarità del presidente francese Emmanuel Macron presso i suoi elettori sia in caduta libera.

Alla base di questa notizia, l’ultimo “bollettino” pubblicato dall’istituto demoscopico francese IFOP, secondo il quale a luglio la popolarità di Macron sarebbe scesa di ben 10 punti rispetto al mese precedente. Molti giornali e notiziari italiani si sono affrettati a titolare sulla “fine della luna di miele” del nuovo presidente francese con il suo popolo. Ma è davvero così? Continua a leggere

Annunci

Francia, un primo turno senza precedenti (ma scontato)

Le elezioni legislative francesi di domenica scorsa hanno avuto un esito senza precedenti e allo stesso tempo poco sorprendente.

Lo stesso dato dell’affluenza è in linea con questa definizione: ha votato meno di un francese su due, il 48,7% (in calo di 8,5 punti rispetto al 2012). Si tratta di un record negativo per delle elezioni legislative, e tuttavia in continuità con un trend che da anni vede diminuire i numeri della partecipazione al voto. Continua a leggere

Francia 2017: il “paradosso Macron”

Ormai da molte settimane, i sondaggi sulle imminenti elezioni presidenziali in Francia vedono un testa a testa al primo turno tra Marine Le Pen (Front National) ed Emmanuel Macron (En Marche!). Quest’ultimo è dato come ampiamente favorito nelle intenzioni di voto al secondo turno, tanto che molti ne parlano già come il prossimo presidente della Repubblica francese.

Ma queste certezze potrebbero essere meno solide di quanto mostrino i sondaggi (e il senso comune). Continua a leggere

Francia: verso una sfida Macron-Le Pen?

Lo scorso anno hanno suscitato molto clamore le elezioni presidenziali in Austria. La ragione di questo clamore è presto detta: per la prima volta nella storia di quel paese, al ballottaggio per eleggere la più alta carica dello stato non sono andati né un social-democratico né un popolare conservatore. Vi andarono invece il Norbert Hofer, leader del partito di estrema destra FPÖ, e Alexander Van der Bellen dei Verdi – poi risultato vincitore.

Quest’anno, la cosa potrebbe riproporsi in un paese ben più grande e importante: la Francia. Continua a leggere

Francia: 100 giorni alle elezioni presidenziali

Mancano esattamente 100 giorni al 23 aprile, giorno in cui si terrà in Francia il primo turno delle elezioni presidenziali.

Nel 2012 le elezioni furono vinte da François Hollande che, dopo aver vinto le primarie del partito socialista, sconfisse al ballottaggio l’allora presidente uscente Nicolas Sarkozy (che a sua volta aveva battuto nel 2007 la socialista Ségolène Royal). Questa volta nessuno dei due protagonisti di 5 anni fa prenderà parte alla sfida. Continua a leggere