Pisanu: “Alle Regionali troppi indegni nelle liste”

ROMA – Il Presidente della Commissione parlamentare antimafia, Beppe Pisanu (PDL, ex Ministro dell’Interno), ha presentato martedì la relazione della Commissione sulla composizione delle liste elettorali alle scorse elezioni amministrative. Una relazione molto poco incoraggiante: Pisanu ha parlato di “disinvoltura” nella presentazione delle liste, in cui c’erano persone “degne di non rappresentare nessuno”. Quante persone “indegne” ha contato la Commissione? Non si sa ancora, nel senso che la collaborazione delle prefetture è stata a dir poco carente; è in corso infatti un carteggio tra Pisanu e il ministro dell’Interno Maroni sulla scarsità dei dossier sugli eletti giunti alla Commissione dai prefetti di tutta Italia: meno di dieci, di cui sette consiglieri regionali e due comunali. Molti parlamentari della Commissione, tra cui la finiana Angela Napoli e Laura Garavini del PD, sono convinti che il numero reale dei sospettati sia circa un centinaio. Addirittura, cinque prefetture non hanno nemmeno risposto al primo sollecito della Commissione (sono quelle di Mantova, Messina, Agrigento, Bolzano, Catania; ma ce ne sono ben 25 che hanno fornito dei dati largamente insoddisfacenti: tra queste, prefetture molto importanti come quella di Milano, Bergamo, Latina e Viterbo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...