Al via il nuovo partito di Fini: “Pronti alle elezioni”

Roma – È partito oggi, ufficialmente, il percorso costituente del nuovo soggetto di centrodestra, “Futuro e Libertà per l’Italia”, che al momento dispone di due gruppi parlamentari molto influenti in seno alla maggioranza (35 deputati, 10 senatori), a cui si aggiungono 4 eurodeputati.

La riunione dei costituenti (deputati, senatori ed europarlamentari) si sta tenendo in queste ore a Roma, nella sede della fondazione “FareFuturo”, anch’essa, come il nascente partito, creatura del Presidente della Camera, Gianfranco Fini.

Fini ha dichiarato: “Non vogliamo una Alleanza Nazionale in piccolo: vogliamo un PdL in grande”. E ancora: “Spero che il Governo duri fino alla fine della legislatura; ma Futuro e Libertà deve essere pronta ad eventuali sorprese”, lasciando intendere di starsi preparando ad una fine precoce della legislatura e ad elezioni anticipate.

Le reazioni – Intanto dal Pdl giunge la prima replica, quella del Ministro Gianfranco Rotondi, che si dice pessimista sulla possibilità di concludere la legislatura: “Non possono esserci due maggioranze, una di governo eletta dagli elettori e l’altra per fare una nuova legge elettorale. Il Popolo della Libertà non può reggere a lungo questa situazione”.

Secondo il Ministro della Cultura, Sandro Bondi, la scelta di costituire un nuovo partito da parte di Fini è “prevedibile”.

ESCLUSIVA LA CAMPANIA GIOVANE – Siamo riusciti a raggiungere telefonicamente il capogruppo di Fli alla Camera, Italo Bocchino: “Quello che parte oggi è il percorso costituente fondativo; il partito nascerà ufficialmente il 6 e 7 gennaio. In quella data presenteremo anche il nostro nuovo simbolo”.

Nuova legge elettorale? – In serata è lo stesso Bocchino che afferma, a proposito dell’eventuale crisi di governo: “Se Berlusconi stacca la spina, ci riteniamo svincolati dalla maggioranza, e tenteremo di riformare la legge elettorale in Parlamento con chi ci sta”. Quasi in contemporanea, il capogruppo alla Camera ed ex segretario del PD, Dario Franceschini, afferma a Repubblica TV che “faremo di tutto per far cadere quanto prima il governo Berlusconi, e subito dopo ci impegneremo per cambiare la legge elettorale; i numeri in Parlamento ci sono, sia alla Camera che al Senato”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...