La settimana della cultura scientifica e tecnologica

(Articolo per NapoliPiù, sezione “Scuola”)

Parte lunedi 14, per il quindicesimo anno, la settimana della cultura scientifica e tecnologica. Questo evento annuale, che avvicina gli studenti delle scuole medie superiori al mondo della scienza e delle nuove tecnologie, ruota intorno a due “pilastri” della cultura napoletana: l’Università degli Studi Federico II e la Città della Scienza. L’Università organizzerà quattro seminari, a partire dal giorno 16, tenuti dai suoi docenti, e fino a domenica metterà a disposizione per l’intera giornata i suoi musei agli studenti, con visite guidate gratuite. Molto interessanti gli argomenti dei seminari (si comincia con “grandi estinzioni di massa e catastrofi ambientali” e “terremoti, grandi eruzioni e tsunami”, giusto per non partire sottotono) e bella l’idea di rendere facilmente accessibili i musei di Mineralogia, Zoologia e Antropologia. La Città della Scienza invece mette a disposizione dei docenti delle scuole “un supporto alla didattica e un’opportunità di aggiornamento”, nell’ambito di una manifestazione chiamata “la Primavera della Scienza”, di cui questa settimana è un primo “assaggio”. La cosa più interessante saranno i progetti presentati dai ragazzi di scuole elementari, medie e superiori – ben 320 che presenteranno 22 progetti. Tema centrale degli incontri che si terranno alla Città della Scienza è l’acqua, in tutti i suoi aspetti. Particolare attenzione verrà data all’acqua in quanto fonte pressocchè inesauribile di energia (grazie alla cosiddetta “rivoluzione energetica” dell’idrogeno, che si annuncia come imminente). Oltre all’idrogeno verranno prese in considerazione tutte quelle altre fonti di energia poco inquinanti e rinnovabili da contrapporre a quelle tradizionali, in primis del petrolio. Il tutto con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Le scuole che sono interessate possono ancora partecipare a questi incontri, naturalmente prenotandosi. E porte aperte a quei ragazzi che vorranno presentare le loro “invenzioni”, sempre nello spirito di una tecnologia al servizio dell’ambiente e contro gli sprechi.

(15 marzo 2005)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...